Globalist:
 
Connetti
Utente:

Password:



Culture

Omeopatia, la Boiron deve risarcire 12,5 milioni

Un tribunale della California ha accolto la "class action" di alcuni cittadini, condannando la multinazionale dei granuli di zucchero per pubblicità ingannevole

AdminSito
giovedì 26 luglio 2012 20:20

E' una sentenza a suo modo storica quella emessa da un tribunale federale della California che ha condannato la multinazionale di rimedi omeopatici Boiron a risarcire 12,5 milioni di dollari ai cittadini che lo scorso autunno l'avevano denunciata tramite una "class action" per pubblicità ingannevole.
Il giudice ha accolto la richiesta collettiva, sostenendo che i consumatori sono stati truffati dal colosso francese, il quale non li ha informati che i suoi granuli sono composti solamente da acqua e zucchero e che non presentano alcuna traccia del principio attivo pubblicizzato nell'etichetta (i rimedi sono privi di bugiardino in quanto non sono considerati farmaci).
Le diluizioni infinitesimali dei prodotti per un elementare principio della chimica (il numero di Avogadro) fanno sì che le varie Arnica, Nux vomica etc. non siano altro che delle innocue caramelle zuccherate.
La "class action" era nata dalla denuncia di alcuni acquirenti di oscillococcinum, il più celebre prodotto della Boiron venduto nel mondo come antinfluenzale, che non avevano tratto alcun beneficio dall'ingestione del rimedio.
Il principio attivo pomposamente chiamato Anas Barbariae Hepatis et Cordis Extractum (in parole povere si tratta estratto di fegato e cuore di anatra muschiata, un unica anatra muschiata che serve per produrre decine di milioni di granuli destinati al mercato mondiale) non solo non è attivo nel debellare il virus influenzale ma non è neppure presente all'interno del granulo, composto per l'85% di lattosio e per il 15% di saccarosio. Zucchero, venduto a oltre mille euro al chilo.
Se i sostenitori dell'omeopatia continueranno a vantare le miracolose virtù dei granuli bianchi o al limite i prodigi dell'effetto placebo, è indubbio che la sentenza ha inferto un durissimo colpo alla Boiron, non tanto dal punto di vista economico, ma da quello dell'immagine.
Il tribunale californiano ha inoltre imposto alla multinazionale di inserire nelle etichette dei suoi prodotti le informazioni corrette e specificare che le pillole omeopatiche non sono riconosciute come medicine dalla Food and Drugs Administration.

Commenti
  • Anonimo 24/08/2014 alle 01:14:11 rispondi
    ...vivi e lascia vivere...tu continua usare la tachipirina, io l'omeopatia...Non mi sento truffata...anzi, fortunata....funziona, guarisco e non mi faccio danni collaterali....Viva la libertà di cura :-)...le truffe sono altre...
  • Anonimo 24/08/2014 alle 08:29:48 rispondi
    Io non credo che l'omeopatia sia una truffa in generale, ma di certo non si può dire che curi le malattie. Può comunque essere un valido aiuto, ma nel caso di specie di tratta di truffa in quanto non c'è nulla di attivo in quelle pillole! Quindi mi pare anche poco quello a cui sono stati condannati.
    In generale eviterei gli estremismi...
  • Anonimo 24/08/2014 alle 11:51:05 rispondi
    Einvece lei si sbaglia in quanto è quello il principio (scellerato) dell'omeopatia, quanto è più è diluito il composto tanto più viene considerato efficace, non che non diluito serva effettivamente a qualcosa e, le vorrei ricordare a proposito che non esiste nessuna distinzione tra medicina ufficiale e medicina olistica o come la si vuol chiamare, esiste solo la distinzione tra ciò che è stato provato che funzioni più di un banale effetto placebo e ciò che non funziona.
  • Marco 24/08/2014 alle 13:43:19 rispondi
    Premetto che non sono un medico
    Come dicevo sopra premetto che non sono medico, ma avendo a che fare con convegni di grandi esperti in medicina, posso riportarvi ciò che moltissimi infettivologi e biologi mi hanno spiegato.
    Le malattie per cui ci curano con i farmaci ad esempio antibiotici, al momento dell'effetto del farmaco sarebbe comunque passata anche senza, il nostro organismo, intendo uno sano, è studiato per guarire da qualsiasi malattia, ognuno con i propri tempi dettati dalla capacità immunitaria di reazione.
    Se l'organismo da solo non ce la dovesse fare a questo punto soccombe, vedi esempio il caso di moda ora del virus di Ebola.
    Detto questo ci vuole del buon senso in tutti i casi, quindi va bene la medicina e va bene l'omeopatia, la domanda che ci dovremmo porre a mio giudizio è: davvero ci servono in tutte le occasioni di malessere a cui andiamo incontro nella nostra esistenza?
  • rosario 24/08/2014 alle 14:18:34 rispondi
    finalmente la cura...e funziona
    è arrivata la cura contro l'omeopatia, e si incredibile ma vero...100% naturale, tanti miei amici l'hanno provata e sono rimasti soddisfatti(a parte l'alito).praticamente consiste nel bere dalla stessa tazza del cesso di un allopatico e il gioco è fatto...unico effetto collaterale:sparano piu' stronzate di prima.
  • Anonimo 24/08/2014 alle 15:56:48 rispondi
    omeopatia
    Ciò che uso di omeopatia funziona benissimo e guarisco, certo che vado da un omeopata laureato in medicina con relativa specializzazione che prescrive o medicine normali o omeopatiche a seconda della malattia.Di solito i medici considerano l omeopatia " acqua fresca". Tutto dipende dalla serietà del medico!
  • stefano nardi 24/08/2014 alle 21:30:29 rispondi
    Che tristezza.. purtroppo si continua a credere in stronzate megagalattiche come l'omeopatia, la cartomanzia, l'astrologia, la chiropratica e via dicendo, e questo non solo perché la gente è profondamente ignorante, ma anche perché parla senza sapere di cosa sta parlando. E per questa cosa, aime', non c'e' niente da fare. Mi farebbe piacere sapere se chi sostiene l'omeopatia, conosca la farmacocineteca e la farmacodinamica, se conosce le reazioni chimiche che avvengono nell'organismo quando si assune una molecola con un principio attivo vero, e se tanto meno conosca quali siano e come avvengono i processi di assorbimento, metabolismo, ripartizione, legame farmaco-proteico ed escrezione di un farmaco. Io lavoro in terapia intensiva ed ho a che fare con l'urgenza da oltre 20 anni, e mi farebbe veramente piacerebbe far vedere ai sostenitori di questa pseudo disciplina che affonda le sue radici in un cretinismo endemico simil-medievale quanta gente salviamo con la medicina ufficiale.... anche Avogadro purtroppo e' morto inutilmente. Quanto è brutta l'ignoranza....
  • Monica 24/08/2014 alle 21:49:06 rispondi
    Ho provato anch'io l'Oscillococcinum...risultato? La tosse ed il raffreddore sono rimasti,o meglio,sono passati dopo una settimana come sarebbero passati senza usare l'omeopatia...nel frattempo non ho mai notato miglioramenti!
  • Mario 24/08/2014 alle 22:33:49 rispondi
    Mia moglie ha cresciuto i nostri figli curando le piccole malattie con l'omeopatia. ... e ricorrendo in rarissimi casi alla medicina tradizionale... cioè nelle situazioni più gravi che nel totale delle malattie di un bimbo si potrebbe definire 1% dei casi.. sono cresciuti benissimo e sani.... forse la verità sta nel mezzo.. cioè che spesso si abusa di farmaci....
  • Mario 24/08/2014 alle 22:39:23 rispondi
    Mia moglie ha cresciuto i nostri figli curando le piccole malattie con l'omeopatia. ... e ricorrendo in rarissimi casi alla medicina tradizionale... cioè nelle situazioni più gravi che nel totale delle malattie di un bimbo si potrebbe definire 1% dei casi.. sono cresciuti benissimo e sani.... forse la verità sta nel mezzo.. cioè che spesso si abusa di farmaci....
  • Deboroh 25/08/2014 alle 00:49:55 rispondi
    la mia ragazza allergica ai pollini ha fatto cure omeopatiche per non prendere antistaminici in primavera. L'allergia non è passata ma il suo sistema immunitario è migliorato. in 4 anni 1 solo raffreddore. io in quattro anni due influenze all'anno prendendo antibiotici. Un altro amico, sempre cure omeopatiche da anni, è guarito dall' allergia ai pollini. ora in primavera ha semplicemente un leggerissimo raffreddore. quindi, a tutti quelli che prendono per il culo chi fa uso di farmaci omeopatici dedico un "asctag" imparato ieri sera un concerto a Reggio Emilia. #fottetevitutti
  • Enrico Gambi 25/08/2014 alle 08:43:33 rispondi
    medina omeopatica e tradizionale
    Premetto che non sono contrario alla medicina tradizionale per principio e ma per mia personale intolleranza fisica.Quelle poche volte che ho assunti antibiotici ho avuto effetti devastanti sull'intestino tipo dissenteria.Unica cosa che uso quando ho la febbre veramente alta che mi martella la testa è la tachipirina,ma sinceramente mi funziona meglio fumarmi della mariuna fatta in casa biologica.
    Detto questo è innegabile l'effetto dei processi biochimici dei farmaci sul corpo,che a volte hanno effetti positivi,su altri soggetti,tipo me,aggravano spesso di piu la situazione.Bisognerebbe studiare caso per caso.E'innegabile anche che esiste il potere di autoguarigione del corpo,della mente e che molte piante e bacche abbiamo effetti altrettanto positivi ma senza le controindicazione dei farmaci di sintesi.ìo cmq nn mi curerei mai un tumure con la chemioterapia mutagena e teratagena anche essa.Aprite le mente ed esercitate sempre il dubbio metodico !
  • Anonimo 25/08/2014 alle 10:55:20 rispondi
    Da chimico farmaceutico non posso che concordare. Se le analisi non hanno riscontrato traccia di principio attivo significa che sono semplici granuli di zucchero. Quindi è una truffa bella e buona. Se si fosse trattato di cibo sarebbero insorti tutti ma essendo prodotti venduti in farmacia ecco la solita storia delle industrie farmaceutiche che vogliono screditare gli omeopatici. La Boiron scusate che ditta è?!?
  • rossella 25/08/2014 alle 11:23:34 rispondi
    Quanti insulti gratuiti
  • Anonimo 25/08/2014 alle 11:26:21 rispondi
    Da chimico farmaceutico non posso che concordare. Se le analisi non hanno riscontrato traccia di principio attivo significa che sono semplici granuli di zucchero. Quindi è una truffa bella e buona. Se si fosse trattato di cibo sarebbero insorti tutti ma essendo prodotti venduti in farmacia ecco la solita storia delle industrie farmaceutiche che vogliono screditare gli omeopatici. La Boiron scusate che ditta è?!? Farmaceutica quindi nessuno scredita nessuno. Indicare in etichetta componenti o dosaggi che non corrispondono al contenuto è scorretto e va punito.
  • Angelo Torres 25/08/2014 alle 11:33:38 rispondi
    Il principio stesso dell'omeopatia si basa sullassenza di molecole, ma semmai sulla capacità del diluente di acquisire le informazioni presenti nel soluto.
    A tal proposito date un'occhiata ai risultati del lavoro di Masaru Emoto.
      Si possono discutere i risultati, che in verità sono evidenti, i neonati con la nux vomica stanno bene, perciò o questa funziona, oppure dobbiamo supporre che l'effetto placebo si della madre si sposta anche sull'infante, allora poi tocca parlare di telepatia e ci apriamo un altro bel mondo su sta roba!
    Dicevo, possiamo discutere i risultati, ma pesare il metodo con il metodo scientifico è ridicolo, poiché questo si basa su nuovi paradigmi che la scienza ufficiale fatica molto ad accogliere, per una serie di motivi anche comprensibili.
    ma come mai io, mio cugino, od il verduriere all'angolo non possono fare gli omeopati?
    È acqua fresca, perché occorre essere medici?
    Anche l'agopuntura è concettualmente una stronzata, eppure se non sei medico.... niente da fare......
    A volte un bagno di umiltà può fare miracoli, gli scienziati han sempre dovuto inchinarsi alle follie dei visionari, solo che mediamente ci mettono tempi lunghissimi e dopo, capito il meccanismo di base, lo integrano nel loro mondo e proseguono la loro crociata contro tutto ciò che non ne fa "ancora" parte....
    Diverso è il discorso sui prezzi, purtroppo hanno aplicato la politica del "Vuoi guarire? Paga!".... la salute resta un business....
  • Angelo Torres 25/08/2014 alle 11:41:07 rispondi
    il metodo scientifico non è sempre valido, contano i risultati.
    Il principio stesso dell'omeopatia si basa sullassenza di molecole, ma semmai sulla capacità del diluente di acquisire le informazioni presenti nel soluto.
    A tal proposito date un'occhiata ai risultati del lavoro di Masaru Emoto.
      Si possono discutere i risultati, che in verità sono evidenti, i neonati con la nux vomica stanno bene, perciò o questa funziona, oppure dobbiamo supporre che l'effetto placebo si della madre si sposta anche sull'infante, allora poi tocca parlare di telepatia e ci apriamo un altro bel mondo su sta roba!
    Dicevo, possiamo discutere i risultati, ma pesare il metodo con il metodo scientifico è ridicolo, poiché questo si basa su nuovi paradigmi che la scienza ufficiale fatica molto ad accogliere, per una serie di motivi anche comprensibili.
    ma come mai io, mio cugino, od il verduriere all'angolo non possono fare gli omeopati?
    È acqua fresca, perché occorre essere medici?
    Anche l'agopuntura è concettualmente una stronzata, eppure se non sei medico.... niente da fare......
    A volte un bagno di umiltà può fare miracoli, gli scienziati han sempre dovuto inchinarsi alle follie dei visionari, solo che mediamente ci mettono tempi lunghissimi e dopo, capito il meccanismo di base, lo integrano nel loro mondo e proseguono la loro crociata contro tutto ciò che non ne fa "ancora" parte....
    Diverso è il discorso sui prezzi, purtroppo hanno aplicato la politica del "Vuoi guarire? Paga!".... la salute resta un business....
  • Anonimo 25/08/2014 alle 12:11:39 rispondi
    e la thuya?
    Non so se sia omeopatia,
    l'ho comprata per tale in Francia(in Italia non la trovo). Spesa 1,83 Euro a settimana, niente cifre astronomiche. E' la seconda volta che mi curo così le verruche, con estratto di Thuya. Nel mio caso tre vecchie di un anno sotto il piede...non sapevo sparissero con lo zucchero o con l'effetto placebo, perché con le medicine (il freddo, il verrustop etc...) erano cresciute anziché guarire...
    Non sono fan dell'omeopatia, però questa funziona.
  • Anonimo 25/08/2014 alle 13:00:46 rispondi
    omeopatia e altre "cose"
    l'omeopatia è una scienza in quanto: ricerca-studio e osservazione e dal processo riproducibile, questa è la definizione di scienza che si trova sui dizionari. Medici e ricercatori hanno ricercato, studiato e sperimentato rimedi "compatibili" con l'organismo umano, nel senso che il corpo è in grado di espellere l'eccesso, mentre i rimedi di sintesi chimica, efficacissimi e insostituibili in certi casi anche se presentano controindicazioni e residui nel corpo. MA anche l'omeopatia non è cosa da prendere come -buona per tutti -. IN PRINCIPIO per prescrivere un rimedio omeopatico si doveva tener conto di molte cose del soggetto, POI e proprio a proposito di oscillococcinum, chiunque può prenderselo. Alla luce di ciò va da sé che ancora una volta il Dio denaro ha vinto, ma questa volta è stato smascherato...finalmente. Ciò però fa nascere molti, troppi dubbi anche sugli altri rimedi.
  • vittorio 25/08/2014 alle 15:32:18 rispondi
    farmaci/omeopatia
    certo che trovare qualcuno che si curi nutrendosi correttamente è proprio difficile!!!
  • Massimiliano 25/08/2014 alle 16:31:58 rispondi
    Le case farmaceutiche hanno avuto una Vittoria per continuare a vendere veleno!
    Io uso l'omeopatia, molto spesso. Quando serve, anche la medicina tradizionale (proprio in caso di forte necessità).....ma, se un prodotto omeopatico mi fa guarire, effetto placebo o no, l'obiettivo non è forse guarire? O forse l'obiettivo è quello di stabilire scientificamente in che modo agisce? La scienza spiega ciò che riesce solo in base agli strumenti scientifici che ha a disposizione. Molto spesso le rivelazioni arrivano in ritardo, quando gli strumenti diventano più adeguati. Sostenere ostinatamente solo i farmaci allopatici è tipico di chi è ancora convinto che siamo solo un corpo fisico che a volte ha problemi esclusivamente dipendenti da lui. Quando comprenderemo tutti che il male fisico è SEMPRE manifestazione di squilibri nati da altro, forse cominceremo a capire a cosa servono le "caramelline zuccherate".
  • alberto canestro 25/08/2014 alle 17:02:26 rispondi
    terapia omeopatica
    E' da anni che mi curo, al bisogno, con l'omeopatia. Se ben mirata mi ha smpre dato risultati soddisfacenti. Prima di usarla, me la sono studiata, leggendo svariati testi inerenti la materia. Vorrei sapere se i detrattori dell'omeopatia hanno mai pensato di documentarsi in merito, si chiarirebbero molti dubbi ( alcuni medici compresi).il.Dott. Haneman precursore di tale terapia, era un laureato in medicina, che ha deciso di smettere di intossicare i suoi pazienti con la terapia "tradizionale". E' vero che nella confezione del prodotto non vi sono le istruzioni, non ci sono neanche le contro indicazioni, perche' non ne hanno! Se si leggesse il bugiardino, prima di assumere un farmaco allopatico nessuno lo assumerebbe.
  • Luca 25/08/2014 alle 21:51:27 rispondi
    Però sono al tempo stesso ingannevoli e dannose le pubblicitá dei farmaci come parafludec, vicsinex, e cavolate varie che ti fanno guarire dall'influenza in... Guarda caso.... Una settimana! Non ci sono processi contro queste case farmaceutiche?
  • Anonimo 26/08/2014 alle 00:11:42 rispondi
    Genio che usi tanto di hashtag fottetevitutti l'influenza come patologia stagionale é causa di agente virale e dunque non si cura prendendo l'antibiotico che è un antibatterico. Quindi semplicemente non ti sarai ammalato per un'infezione batterica. Il problema dei farmaci è che la gente non sa farne il giusto utilizzo.
  • Anonimo 26/08/2014 alle 07:53:33 rispondi
    quesito
    Allora se i rimedi omeopatici sono solo costituiti da acqua e zucchero perché il ministero richiede la registrazione come farmaco e la prescrizione è riservata solo a medici e farmacisti? Che male potrebbero fare? Qualcosa non torna....
  • Elisa 26/08/2014 alle 10:44:21 rispondi
    Buongiorno a tutti, come sempre si leggono insulti e commenti negativi per delle cose che non ne vale nemmeno la pena!!!! Nel senso, uno si vuole curare con le medicine ? e che lo faccia, l'altro si vuole curare con l'omeopatia ? e che lo faccia pure !!!! Ognuno deve fare quello che si sente !!! Dobbiamo solo augurarci di non prenderci nulla di davvero grave e cercare di vivere senza stressarci troppo !!!! Meno stress più salute :)
  • alessandro 26/08/2014 alle 11:04:20 rispondi
    omeopatia
    Signori voi tutti,l'omeopatia é alla base della vita, prima della farmaceutica a livello chimico , esistesa solo la farmaceutica naturale o omeopatica, come preferite chiamarla.
    Il punto è che oggi i principi attivi omeopatici sono in percentuali infinitesimali , ed è quindi per questo motivo che non sortiscono effetto.
    Ed é anche giusto dire che si, si viene truffati, ma é colpa nostra, perché fin che ci saranno gli stolti che comprano l'omeopatico senza prima voler vedere o comunque chiedere un regolare bugiardino, le aziende "omeopatiche" (che spesso sono comunque quelle farmaceutiche ad aprire il ramo della produzione omeopatica ) negli anni si sono sempre piu approfittate. Alle persone fa sempre molto comodo affidarsi ai consigli e alle parole di altri senza usare il proprio cervello per capire leggere informarsi, quindi poi non dobbiamo lamentarci se ci rifilano cristalli di zucchero a 30 euro, dobbiamo solo dire mia colpa , e cominciare ad usare quella massa posta dietro gli occhi.
  • Anonimo 26/08/2014 alle 16:24:06 rispondi
    Vorrei farvi notare che sono tutte lobby farmacieutiche e che bene o male vogliano solo il loro guadagno e nn la salute delle persone.Cmq se vogliamo possiamo anche aggiungere che la medicina così detta "vera" è quella occidentale,e nel mondo ci sono miglioni di soluzione per molteplici problemi i quali nn vengono riconosciuti come validi solo perchè intaccherebbere il sitema di guadagno sui farmaci,perchè nn esisterebbe più il"ti risolvo i problemi con un semplice farmaco il quale ti dara sollevo e "guarigine"pressoche immediata,il quale però avra ripercussioni su un altra parte del tuo corpo,ma tranqullo c'è un farmaco anche per quello".E se vogliamo parlare di dati scentifici e di cose reali,perchè nn parliamo di staminali?E del fatto che anche con la medicina vera miglioni di persone sono morte solo per gli effetti collaterali e che centinaia di banbini vaccinati in tenera età muoiano o riportano danni fisici o mentali per il resto della vita.Dopo tutto ciò vi saluto e vi dico questo mio piccolo pensiero nn esiste medicina o metodo di cura realmente efficace se uno nn crede in quello che fà,e se nn vuole guarire nn guarina ne con una ne con l'altra stà quasi tutto alla nostra mente il vero lavoro.
  • Anonimo 26/08/2014 alle 19:50:33 rispondi
    un unica ...
  • Sergio 27/08/2014 alle 12:06:06 rispondi
    Omeopatia
    Premetto che sono medico, non omeopata. Faccio l'anatomo-patologo. Mi sono avvicinato all'omeopatia da paziente una ventina d'anni fa, con ottimi risultati sui disturbi (non gravissimi, ma seri) di cui soffrivo. Detto ciò esprimo le mie opinioni.
    A chi insiste, medici e no, sul problema diluizioni/assenza di molecole, suggerirei di guardare un po' oltre e iniziare a respirare quello che sta accadendo e accadrà nei prossimi anni/decenni nella scienza in toto. Credo che esistano già oggi le premesse del passaggio da una concezione, chiamiamola "molecolare", del creato ad una "energetica". Inviterei inoltre coloro che si scagliano con inusitata veemenza contro l'omeopatia e altre pratiche olistiche a non ritenere il metodo scientifico oggi in uso un punto di arrivo inattaccabile e immodificabile (per non fare, per esempio, la fine dei detrattori del dott. Semmelweiss che tentava di far comprendere all'incredula cominutà scentifica di allora la pericolsità dei microorganismi batterici). Per altro, l'omeopatia, come la medicina "ufficiale", quella cinese, quella ayurvedica, l'agopuntura, ecc. sono e devono essere pratiche mediche, gastite ed esercitate da medici. Questi medici, dal canto loro, dovrebbero usarle con cognizione di causa (dopo aver frequentato corsi seri) e con una mentalità non "talebana" (omeopatia o nulla).
    Ignoranza: è ignorante anche colui che si ostina pervicacemente a non prendere in considerazione realtà diverse da quelle previste dal suo "corano".
    Per quanto riguarda la Boiron, se ha dovuno pagare, significa che per la pragmatica legge statunitense (che, in alcuni casi, fa eseguire condanne a morte anche se emergono nuovi indizi, ma fuori tempo massimo) era giusto così.
  • Anonimo 27/08/2014 alle 12:43:51 rispondi
    È vero, funziona!
    Ciao a tutti

    da anni, ogni inverno, o ogni volta che mi viene un mal di testa o un raffreddore, mi curo con la medicina occidentale e FUNZIONA! Sto benissimo e una scatoletta di tachipirina o di aspirina generica non è neanche troppo cara! Non capisco perchè i dottoroni dell'omeopatia tradizionale ce l'hanno tanto con quelli che usiamo rimedi chimici. Forse perchè sono prezzolati dall'industria omeopatica che fa girare milioni e milioni di euro ogni anno?
  • Stefano Caccamo 27/08/2014 alle 17:50:48 rispondi
    Mi fate un esempio di grandi malattie guarite dall'allopatia? Almeno 10, per favore. Grazie.
  • loredana Posar 27/08/2014 alle 22:32:17 rispondi
    Scusate ...sarà un caso ? Ma io che passavo inverni da incubo un raffreddore ogn 15 giorni !!! Dopo aver fatto questa cura , ho passato un inverno senza ne un influenza ne un raffreddore !!! Dunque la rifarò !!!!!
  • Anonimo 05/09/2014 alle 09:06:20 rispondi
    lei dottore?
    Io avrei paura a farmi curare da lei che parla di energia e non di scienza. Glielo dico da paziente... La chimica (e le molecole) sono dei fatti indiscutibili. Se una molecola c'è o non c'è ci si può filosofeggiare sopra quanto vuole ma se c'è c'è e se non c'è non c'è.
    Può spiegare come mai, visto che lei crede nell'omeopatia, la memoria dell'acqua? Come mai l'acqua si ricorda solo delle molecole benefiche e non di tutte le altre con le quali è stata a contatto? Ha una memoria selettiva?
    Sa spiegarmi come mai la medicina si è EVOLUTA dal 1800 (anno in cui è nata l'omeopatia nda) e l'omeopatia no?
    Sa spiegarmi come mai l'omeopatia è efficace POCO MENO del placebo?
    Sa spiegarmi le differenze (in termini scientifici con dati alla mano e non con filosofia tipo energia scuotimenti e memoria dell'acqua) tra omeopatia e placebo? Visto che entrambi non contengono principio attivo ma solo eccipienti?
    per tutti
    Comunque per la multa alla boiron io credo sia una bufala, purtroppo, in quanto non ci sono riscontri nè dati (es. il numero di sentenza)
    saluti
  • Anonimo 18/11/2014 alle 16:52:31 rispondi
    Avete mai sentito parlare di medicina integrata? Sapete che l'omeopata è un medico e che esistono anche omeopati impostori? Sapete che la letteratura MONDIALE è piena di articoli scientifici che ne provano l'efficacia? Sapete che non cura il cancro nè il diabete insulinodipendente, ma è utile in tantissime altre circostanze e l'efficacia è di gran lunga superiore al placebo? Sapete che tantissimi oncologi (Istituto dei Tumori di Milano, Humanitas, etc...)la utilizzano integrandola alle cure oncologiche con ottimi risultati perchè allevia gli effetti collaterali da chemio e radioterapia (ci sono tantissimi lavori scientifici al riguardo!)? Avete letto e vi siete informati? Parlate senza sapere, giudicate a priori o per sentito dire, solo perchè avete la lingua....
      
  • Anonimo 19/11/2014 alle 14:42:12 rispondi
    scusate ma qui non si discute della guerra tra medicina tradizionale e omeopatia. In questo caso la Boiron si è banalmente dimenticata di inserire nel suo prodotto un benchè minimo elemento che non fosse acqua o zucchero. E' questa la truffa!!
    Certo che permettere l'assenza di bugiardini e di specifiche per cose da ingerire o inalare è una gran cavolata! Con tutte le leggi che fanno, mai che ne scappi una intelligente e utile........
  • Anonimo 21/11/2014 alle 14:42:41 rispondi
    quante malattie cura l'omeopatia?
    a me ne basterebbe una, seria, curata dall'omeopatia
    L'omeopatia esisteva ai tempi delle grandi epidemie di peste, curabili dall'allopatia, ma non risulta nessuna guarigione da parte dell'omeopatia, teorizzione senza peraltro né casistica né assunti teorici che non fossero parole fantasiose (legga le teorie di Hanneman sulla sprue, pressoché ogni malattia è sprue secondo Hanneman
    Vedo "guarire2 con l'omeopatia: malattie dermatologiche notoriamente influenzate dalla psiche, disfunzioni viscerali non organiche, malesseri di varia causa endogena sulla base di nevrosi, malattie infiammatorie sulle quali la psiche può esercitare un influsso. Per questo motivo giudico che l'omeopatia possa influire positivamente su ogni malattia, anche se non può nulla sulle cause ( non per nulla guarda sempre e solo il sintomo, ma è assolutamente non eziologica, rappresentando il placebo più caro in assoluto, e con i convinti che agisca sulle cause, un rischio enorme di morte per il malato di una certa gravità, come del resto è esperienza più o meno comune di medici generalisti aver assistito ( pazienti oncologici curati per mesi senza accertamenti, addomi acuti evoluti in peritonite per la cieca e folle fiducia del terapeuta nell'efficacia dell'omeopatia in un caso di pertinenza chirurgica, ..)
    Sì a me basterebbe UNA malattia grave curata dall'omeopatia
  • Anonimo 23/11/2014 alle 01:53:08 rispondi
    non ti sorge spontanea una perplessità?
    la scuola omeopatica urla solennemente l'efficacia dei suoi prodotti chimicamente inerti ( pura acqua se fiale, oppure alcool, o eccipienti senza principio attivo se granuli ), e sostiene che l'allopatia allevia al massimo i sintomi, mentre solo l'omeopatia cura veramente. Non esiste un gruppo di malattie limitato cui si indirizza, bensì ogni possibile stato di malattia.
    Ma allora, perché il medico che crede nell'omeopatia non cura solo con essa, visto che è il metodo migliore???
    Che si decida, se non ci sono indicazioni né linee guida che indirizzano ad una per certe patologie e all'altra per altre, che senso ha l'alternanza? Oppure si usa l'omeopatia quando la base è psichica, come un costosissimo placebo?
  • Anonimo 23/11/2014 alle 02:05:49 rispondi
    non ti sorge spontanea una perplessità?
    la scuola omeopatica urla solennemente l'efficacia dei suoi prodotti chimicamente inerti ( pura acqua se fiale, oppure alcool, o eccipienti senza principio attivo se granuli ), e sostiene che l'allopatia allevia al massimo i sintomi, mentre solo l'omeopatia cura veramente. Non esiste un gruppo di malattie limitato cui si indirizza, bensì ogni possibile stato di malattia.
    Ma allora, perché il medico che crede nell'omeopatia non cura solo con essa, visto che è il metodo migliore???
    Che si decida, se non ci sono indicazioni né linee guida che indirizzano ad una per certe patologie e all'altra per altre, che senso ha l'alternanza? Oppure si usa l'omeopatia quando la base è psichica, come un costosissimo placebo?
  • Anonimo 23/11/2014 alle 02:08:52 rispondi
    basta, dai !!!
    Ogni volta che qualcuno come lei vuol passare per razionale e moderato tira"fuori" l'abuso DI farmaci... Ma che cosa c'entra con il fatto che l'omeopatia è una truffa per Gonzi ??? Spendere soldi per l'inutile omeopatia per alcuni disturbi infantili innocui non risparmia l'abuso di farmaci, perché non servirebbero e non andrebbero usati, in ogni caso. Infine, smettetela di citare le vostre sciocche esperienze, le verifiche non si fanno così. I suoi figli sarebbero cresciuti bene anche senza l'omeopatia. È in grado di dimostrarmi il contrario ?
  • Anonimo 23/11/2014 alle 02:17:02 rispondi
    le proprietà del diluente
    Le proprietà del diluente (alcool o acqua) muterebbero a contatto con certe sostanze (ma, chissà perché, solo se dopo aver perso ogni soluto, il diluente viene "dinamizzato").
    E'la famosa teoria della"memoria dell'acqua, il più grosso flop di tutti i tempi (oltre a quello della fusione a freddo) di "Nature" con lo studio di Benveniste, sponsorizzato da Boiron ma dimostratosi un falso con dolo.
    Il suo successore Masaru Emoto predica la stessa filosofia, ma chi l'ha verificata ha le stesse perplessità che tutto il mondo ebbe al comparire dell'articolo di Benveniste:
    http://is-masaru-emoto-for-real.com/
    Vanno usati "nuovi paradigmi"? Diteci però quali.
  • Anonimo 23/11/2014 alle 02:20:20 rispondi
    Stefanino, studia ( almeno wikipedia, su !)
    La maggior parte delle infezioni batteriche ( il 90% !) è guarita dagli antibiotici che ERADICANO l'agente eziologico ( il germe o batterio). Ti basta, Stefanino ?! Sono molte più di dieci.
  • Anonimo 23/11/2014 alle 02:24:45 rispondi
    lavori scientifici ? citatene 5 seri e fatemeli esaminare
    Capito? Citate i famosi lavori e fatemi dare un occhiata da esperto, così vedremo il loro "spessore".
  • Anonimo 23/11/2014 alle 08:12:28 rispondi
    quesito
    il punto sta nella diluizione: la maggior parte delle diluizioni omeopatiche creano un numero di preparati (numero di fiale, ad esempio) immensamente superiori al numero di molecole di principio attivo che viene immesso nel brodo iniziale che costituisce il preparato. Ecco perché è chimicamente acqua "vuota" (e prima che si scoprisse che era un dolo il ricercatore francese Benveniste sosteneva che l'acqua pura funziona perché ha "memoria" di ciò con cui è stata a contatto).
    Un rischio teorico esiste solo per quelle preparazioni omeopatiche poco diluite, in cui esiste ancora una concentrazioni in grado, come in sifilinum, di trasmettere patologie (sifilide). Da qui l'obbligo di prescrizione,ma solo per queste, altrimenti l'omeopatico è di libera vendita. Da notare che secondo la teoria omeopatica invece, paradossalmente, la potenza della preparazione aumenta con la diluizione (acqua purissima).
    Per dimostrare che si può bere senza limiti e senza danni i preparati omeopatici classici (ad alta diluizione),in cui non è presente che acqua, esiste una associazione che si è data il nome di 10 alla meno 23 che organizza bevute collettive attuate da decine di persone contemporaneamente che assumono in pubblico "overdosi" di interi flaconi di prodotti omeopatici a ripetizione, dando prova del fatto che non accade nulla ai bevitori.
  • Giusi62 24/11/2014 alle 17:25:25 rispondi
    boh
    mi pare di capire che si parla di mancanza o quasi di principi attivi dunque di che parliamo?